Iniziative


Summer events al Museo degli Strumenti di Fisica – Ludoteca Scientifica

L’estate si avvicina e il Museo degli Strumenti di Fisica – Ludoteca Scientifica, in collaborazione con Istituto di Geoscienze e Georisorse – Consiglio Nazionale delle Ricerche, Planetario di Roma e SemidiScienza, ha in programma un ricco calendario di appuntamenti costituito da conferenze, dibattiti e laboratori per bambini a ingresso gratuito che va ad arricchire gli eventi del Giugno Pisano.


11 giugno, ore 21.30 – Conferenza-spettacolo

GIGANTI GHIACCIATI – I SISTEMI DI URANO E NETTUNO AI CONFINI DEL SISTEMA SOLARE

a cura di Luca Nardi (Planetario di Roma)

Nella gelida oscurità ai confini del Sistema Solare si trovano alcuni dei mondi più misteriosi e affascinanti del nostro vicinato planetario. Sono Urano e Nettuno, i giganti ghiacciati, gli unici a essere stati visitati solamente una volta, dalle sonde Voyager.


19 giugno

L’ENERGIA DEL FUTURO HA I PIEDI PER TERRA

Le risorse geologiche contro i cambiamenti climatici

dalle ore 16:00 alle ore 18:00 – Laboratori per bambine e bambini a ciclo continuo (Età: 6+)
Vulcani: quel che gli esce dalla bocca!

Ogni vulcano ha il suo carattere! C’è il tipo calmo e quello più arrabbiato e dalla loro bocca vengono eruttati prodotti diversi: bombe, lave, lapilli.. Facciamo eruttare insieme un vulcano?

La scoperta dell’acqua calda

Giocando insieme scopriremo come si riscaldano i fluidi nel sottosuolo e come possiamo utilizzarli, non solo energia ma anche molto altro!

In viaggio tra gli ecosistemi

Attraverso giochi ed esperimenti esploreremo diversi ecosistemi, ci aiuterà in questo viaggio un Museo speciale che ci trasporterà nei diversi ambienti facendoceli scoprire da vicino.

a cura di Sonia La Felice, Laura Criscuolo, Elisa Cannone, Martina Galione, Cecilia Noce (Istituto di Geoscienze e Georisorse, Consiglio Nazionale delle Ricerche)

Energicamente – Alla ricerca dell’Energia sostenibile

a cura di Roberta Leone e Alessandra Pafumi (SemidiScienza)

L’energia che utilizziamo tutti i giorni nelle nostre case e a scuola, l’energia che arriva dal sole e che può essere prodotta dal vento, dall’acqua e dal mare. L’energia che non si rinnova: il petrolio ed il gas naturale. Tutte le persone hanno accesso all’energia? Ne consumiamo troppa? Scopriremo l’importanza di questa risorsa fondamentale per le nostre vite.

Escursioni nel Sistema Solare

a cura di Giulia Pieraccini (Museo degli Strumenti di Fisica – Ludoteca scientifica)

Esplorando vari corpi celesti del sistema solare con modelli 3D si impareranno a osservare le forme del paesaggio che raccontano quali eventi hanno agito e modellato le loro superfici. Si scoprirà che fenomeni simili in ambienti diversi possono portare alle stesse forme, si capirà se un pianeta ha una geologia attiva e se sulla sua superficie c’è o c’è stata acqua.

dalle ore 18:00 alle ore 18:00 – Le ricercatrici e i ricercatori raccontano
ore 18.00 – Energia della terra: dal sottosuolo alle nostre case

Adele Manzella (Istituto di Geoscienze e Georisorse, Consiglio Nazionale delle Ricerche)

La geotermia: una risorsa di terra e di fuoco, di vapore e di aria, che l’uomo è stato in grado di utilizzare per produrre produrre calore, elettricità e molto altro. Esploreremo insieme le applicazioni sorprendenti della geotermia in Toscana e come si sviluppa l’utilizzo del calore della Terra.

ore 18.30 – Idrogeno naturale: una nuova fonte di energia per la transizione energetica?

Chiara Boschi (Istituto di Geoscienze e Georisorse, Consiglio Nazionale delle Ricerche)

L’idrogeno naturale, noto anche come idrogeno nativo o geologico, è una fonte energetica che potrebbe rivoluzionare il nostro futuro a basse emissioni di carbonio. Anche se in passato la sua potenzialità energetica è stata trascurata – perché ritenuta troppo rara o difficile da estrarre – recentemente sono state segnalate numerose fuoriuscite naturali di H2, molte delle quali scoperte casualmente. Questo incontro sarà una occasione per conoscere le potenzialità dell’utilizzo dell’idrogeno naturale per la transizione energetica e la ricerca sull’idrogeno in Italia.

ore 19.00 – Litio: dal Big Bang alla fusione nucleare

Andrea Dini (Istituto di Geoscienze e Georisorse, Consiglio Nazionale delle Ricerche)

Litio, il metallo più leggero della tavola periodica e quello con il potenziale elettrochimico più elevato, perfetto per produrre batterie leggere e ad alta densità di energia. L’Intergovernmental Panel on Climate Change ci dice che per contrastare il cambiamento climatico dobbiamo decarbonizzare quanto prima la nostra società sostituendo le fonti energetiche fossili con quelle a bassa emissione di CO2 ed elettrificando la mobilità umana. Tutto ciò dipenderà anche dalla capacità di immagazzinare l’energia prodotta che, per molti anni a venire, avverrà grazie alle batterie al litio. Sarà necessario trovare nuovi giacimenti di litio. Risorse non convenzionali che, grazie alle innovazioni tecnologiche, potranno essere utilizzate per estrarre il metallo in modo economico e soprattutto sostenibile. Starà a noi scegliere se studiare e utilizzarle in modo responsabile e sostenibile oppure se acquistare il litio sul mercato – sempre che sia disponibile – senza preoccuparci di come e dove sia stato prodotto. Il litio è però anche molto altro, il litio ci apre una finestra sulle profondità spazio-temporali del Cosmo e ci fa anche riflettere su un futuro energetico basato sulla fusione nucleare.

 

Tutti gli eventi sono accessibili a persone con disabilità e non necessitano di prenotazione.

Per maggiori informazioni: email: ludotecascientifica@gmail.com – Tel. 320 0403946 / 050 2214861